Si trovano più piante sulla terra o nell’oceano?

Terra

Sul nostro pianeta si trovano più piante nell’oceano.

Sul nostro pianeta la maggior parte di tutto ciò che è vita si trova nell’oceano. La proporzione esatta non è conosciuta, in quanto ci sono ancora molte le specie marine ancora da scoprire.

Questo dovuto al fatto che l’oceano, con la sua tridimensionalità, copre circa il 71% della superficie terrestre. Non scordiamo che l’elemento profondità permette un volume abitabile, rispetto all’abitat terrestre, di 300 volte maggiore.

Possiamo dividere le tipologie di piante che si trovano nel mare in due famiglie. Quelle con e senza le radici.

Quelle con le radici si trovano logicamente sul fondo dell’oceano, ma solo in acque poco profonde. Il motivo è semplice: l’esigenza della luce solare. Infatti, ad alte profondità, le piante non riuscirebbero a sostenere la fotosintesi.

Quelle senza radici fluttuano liberamente nelle acque, facendosi trasportare dalle forze del mare: fra queste troviamo il fitoplacton. Sono delle piante unicellulari piccolissime che vivono in tutte le acque superficiali dell’oceano. Pensate che in un solo secchio di acqua marina si potrebbero trovare un milione di diatomee microscopiche. Per crescere hanno bisogno di elementi nutritivi che si trovano nell’acqua di mare e di molta luce solare.

I Tropici sono un posto ideale, ma in quei luoghi mancano elementi come l’azoto e il fosforo. Nelle acque più fredde, invece, durante le tempeste, gli elementi nutritivi vengono portati in superficie, così che fitoplacton e diatomee danno luogo a una spettacolare coloratura del mare.

Segnala un Errore

Forse ti interessa anche